L’azienda

Ieri e oggi

L'azienda

 

È dai primi del 1900 che la famiglia Rocca si occupa della coltivazione di uva e di una piccola produzione propria di vino.

Ad ufficializzare l’inizio di quella che si sarebbe poi trasformata in una tradizione di famiglia, fu Sisto Serafino Rocca che nel 1931 conseguì il diploma in vitivinicoltura presso la provincia di Alessandria.

Possessore di diversi appezzamenti alle porte del paese di Aramengo, Serafino adebì l’ampio pendio alle spalle della chiesa del paese alla coltivazione di vitigni prevalentemente a bacca rossa.

Con l’acquisto di una pigiatrice e di un grande torchio di legno, si diede la prima rudimentale automazione all’attività.

 

 

Le due generazioni successive hanno provveduto gradualmente alla riprogettazione dei filari per consentire un aiuto meccanico durante la vendemmia, sebbene, in alcuni punti, data l’importante pendenza del terreno, tutt’oggi alcune aree sono lavorate interamente a mano.

Il 2013 invece è stato un punto di svolta, segnato dalla trasformazione dell’antica cantina. Rivista totalmente, quest’ultima si presenta ora funzionale e modernizzata, in modo da poter far fronte alle necessità sempre crescenti delle nuove tecnologie.

Nonostante il passare degli anni, l’attività Rocca ha mantenuto l’impronta data dal nonno Serafino, caratterizzata da una passione e una cura dei dettagli che segue tutte le fasi della produzione.

 

 

 

 

Sono Gabriele Rocca
Wine Producer & Sales Manager dell’Azienda Rocca

Nella vita mi divido tra le mie due passioni: la tecnologia, che porto avanti in qualità di ingegnere, e la vitivinicoltura, elemento presente da sempre nel mio vivere quotidiano e che porto avanti con passione e dedizione.

Da alcuni anni, ho preso in gestione l’azienda agricola famigliare cercando di apportare in essa innovazione e cura nei dettagli in tutte le fasi di produzione.

A fianco a me, in questa avventura, oltre ad un affiatato gruppo di amici, ci sono le persone a me più care.

C'è 1 comment

Add yours